Home arrow Chi siamo arrow La storia di Eva
La storia di Eva

Mi sono trasferita dalla Svezia in Italia nel 1979; grazie al buon cibo italiano ho subito incominciato ad accumulare chili in più.
 

 

Agosto1999
eva_1999_2.jpgL’ago della bilancia superava i 100 kg e ho smesso di pesarmi. Stavo male in tutti i sensi, avevo dolore alle ginocchia, alla schiena e soprattutto non mi sentivo a mio agio. Dovevo cercare vestiti tra le taglie "calibrate", (una parola che odio). Quando hai il sovrappeso sembra che tutti si sentono autorizzati a commentare i tuoi chili in più.

Oramai pensavo di essere un caso perso, avevo provato tante diete. Perdevo dei chili ma non riuscivo mai ad essere costante, così li riprendevo con gli "interessi" finché una mia amica, nel marzo 2000, non mi ha portato da un gruppo di persone che avevano il mio stesso problema, cioè il sovrappeso. Prima di andare non ero tanto convinta, secondo me sapevo cosa fare per dimagrire(tutti sappiamo cosa fare per dimagrire!) Allora perché non ce la facevo da sola? Ho dopo capito che mi mancava la forza e il sostegno che dà un gruppo.

Quando l’animatrice mi ha detto che avevo bisogno di perdere almeno 25 kg ho pensato che sarebbe stato impossibile. Però mi ha anche spiegato che potevo mangiare tutto, nelle giuste quantità, certamente, e che potevo scegliere IO cosa mangiare ogni giorno, seguendo delle semplici regole.
  

 

 

 

 

Marzo 2008

eva_al_globus.jpgLa settimana successiva sono tornata perché mi volevo pesare e vedere il risultato. Non

mi sembrava di stare "a dieta" e avevo anche avuto una cena con amici. La bilancia dimostrava 2,8 kg in meno! Forse ce la potevo fare questa volta!

Ci spiegavano anche l’importanza dell’attività fisica, così ho incominciato a camminare un’ora ogni pomeriggio. Arrivata l’estate era troppo caldo il pomeriggio ma io non volevo rinunciare alla mia passeggiata, allora ho deciso di alzarmi prima la mattina anche se mi pesava.

Non perdevo mai un incontro settimanale con "i miei compagni di viaggio", mi incoraggiavano, ci scambiavamo ricette e consigli, ed aspettavo con ansia ogni nuovo appuntamento!

Ad ottobre 2000 avevo perso 27 kg! Non ci credevo neanche io, ero felicissima. Abbinando una giusta alimentazione, il movimento e la frequenza settimanale al gruppo ci sono riuscita.


Mi sono regalata un viaggio "premio" in Svezia dove vive la mia famiglia e non potete immaginare che soddisfazione quando mio padre e le mie sorelle non mi hanno riconosciuta!

Ora sono contenta di essere io a dare una mano a chi né ha bisogno e vuole dimagrire.